reinventing

reinventing

Reinventing Cities Roma Tuscolana

Concorso Internazionale, 2020, Roma, Italy

Reinventing Tuscolana

Team:  Reinventing Tuscolana – Zeiss S.r.l., ABDR associati S.r.l. Prof. Arch. Paolo Desideri, Prof. Arch. Michele Beccu, Prof. Arch. Filippo Raimondo, Arch. Tommaso Berretta, Dott. Arch. Federica ZampaManens-Tifs S.p.A., Proger S.p.A., LAND Italia S.r.l., Systematica S.r.l., Alfredo Pirri, Prof. Arch. Carlo Gasparrini, Prof. Arch. Enrico Nigris, Arch. PH.D. Alessia Maggio.

Reinventing Cities di C40

Bando indetto dal C40 per la riqualificazione ambientale e urbana delle aree limitrofe alla stazione Tuscolana di Roma.

Credits

 

Location: Roma, RO, Italy – Tipologia: Concorso Internazionale – Anno: 2020 – Cliente: Gruppo FS Italiane, Comune di Roma – Risultato: Progetto classificato – Team interdisciplinare:

  • Rappresentante raggruppamento: Zeis S.r.l.
  • Responsabile di progetto: ABDR Architetti Associati S.r.l., Prof. Arch. Paolo Desideri, Prof. Arch. Michele Beccu, Prof. Arch. Filippo Raimondo. Coordinamento operativo: Arch. Tommaso Berretta, Dott. Arch. Federica Zampa
  • Progettazione architettonica: ABDR Architetti Associati S.r.l., Prof. Arch. Paolo Desideri, Prof. Arch. Michele Beccu, Prof. Arch. Filippo Raimondo
  • Progetto di riqualificazione degli edifici di stazione: AMAART architects, Arch. Alessia Maggio
  • Esperto ambientale: Manens-Tifs S.p.A., Ing. Fabio Viero
  • Ingegneria integrata: Proger S.p.A.
  • Consulenti per gli aspetti paesaggistici: LAND Italia S.r.l.
  • Esperto in pianificazione dei trasporti ed ingegneria del traffico: Systematica S.r.l.
  • Consulenza strategico – culturale – artistica: Alfredo Pirri
  • Architetto urbanista: Prof. Arch. Carlo Gasparrini
  • Esperto per le valutazioni di fattibilità strategica ed economico – finanziaria: Prof. Arch. Enrico Nigris
  • Consulente per il coordinamento, l’organizzazione e la gestione dei processi partecipativi: Dott. Arch. Federica Zampa

 

Descrizione

 

Il Progetto Reinventing Tuscolana a Roma Tuscolana intende costruire una “parte di città” nuova, identitaria e riconoscibile ma anche site specific. Consuetudini, domesticità e qualità dello spazio urbano fanno del Tuscolano e di Piazza Ragusa uno degli ambiti di Roma più ricchi dei tratti identificati del Moderno a Roma.

Il progetto si propone un costruire-in-continuità con questa città, attraverso l’uso di morfologie e linguaggi legati alla cultura dell’abitare del moderno e contemporaneo romano. Le scelte costruttive e strutturali hanno richiesto un cambio di paradigma: la rinuncia alle consuete tecnologie per impiegare tecnologie naturali come la costruzione lignea, la muratura tradizionale, intonaci naturali, tecnologie verdi e pavimentazioni permeabili.

RT è anche un progetto di sviluppo economico e sociale che declina alla scala locale i principi della place-based economy, inserendoli nella trama metropolitana del grande Parco Lineare, parte di un più esteso telaio infrastrutturale in grado anche di assicurare la nodalità tra la Stazione Tuscolana e la Stazione Metro A Ponte Lungo. RT diviene così il progetto di un’Infrastruttura Urbana del Ciclo Alimentare, espressione della visione agro ecologica sottesa al Green Deal europeo. La Città dell’Innovazione è il contributo che RT dà a politiche focalizzate sulla salute dei cittadini e la salvaguardia degli ecosistemi.