METROPARK SCULTURA

PROGETTO MIGLIORTAMENTO QUALITA’ ARCHITETTONICA PER AREE DI PARCHEGGIO METROPARK, PER LE PRINCIPALI STAZIONI ITALIANE

2015, Principali Stazioni Italiane (Verona Porta Nuova, Genova Brignole, Genova Principe), Italy

Location: Verona Porta Nuova, Genova Brignole, Genova Principe, Italy

Typologia: Bando di Gara società METROPARK S.P.A

Anno: 2015

Cliente: METROPARK S.P.A (FS Gruppo Ferroviario dello Stato Italiano)

Risultato: Progetto Vincitore-Prima Fase e Seconda Fase

Architetto: Alessia Maggio PH.D.

Team: A. Abatecola, F. Mazzetto, M. Falzea, A. Garrubbo, F. Togni

La forma si esprime attraverso gesti, attraverso parti in composizione, sottrazione, addizione. Le parti, danzano nella forma e nello spazio Rinnovandolo. L’ecquilibrio nella scultura fra materia, pensiero creativo ed ambiente si rinnova nel suo dimensionarsi in rapporto all’uomo.

Le  sculture urbane ideate per rispondere alle richieste del bando, si configurano come utili innesti per meglio caratterizzare e ricomporre in forma unitaria i diversi interventi del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiano nel contesto urbano; Per dare alle varie aree destinate a Parccheggio una connotazione Architettonico-Spazio-Referenziale. Realizzando delle Sculure con qualità atte allo sviluppo sul territorio dell’intervento stesso delle FS. Le sculture voglono essere dei catalizzatori dei flussi stessi del viaggiatore; Captano la presenza e l’assenza del passaggio. Divengono riferimenti visivi, aree ove sostare, aree ove riflettere. Luoghi della presenza urbana.

Le sculture proposte , sono state concepite per poter essere realizzate in tempi brevi,  senza influire in modo diretto e sostanziale sui programmi di costruzione già avviati ed all’interno di budget percentualmente contenuto rispetto al importo totale dei lavori previsto. In sostanza si tratta di inserimenti di arredo funzionale, sculture abitabili, “autonome” rispetto alla stazione ed al parcheggio, ma che ne potenziano la valenza, migliorandone la fruizione ed evidenziandone la qualità modulari. : RIPETIBILITA’

In tal senso sono progettati per garantire la ripetibilitĂ , senza nulla togliere alla qualitĂ  ed alla diversitĂ  delle singole realtĂ  in cui si inseriscono attraverso adeguamenti e modifiche (nello specifico di questo studio adeguandosi ai contesti delle stazioni di prima fase) ne:

 

  • dimensioni e quantitĂ  (le installazioni potranno variare per dimensioni ed essere proposte in piĂą elementi/copie);
  • materiali e colore (sarĂ  possibile realizzarli con diversi materiali, che garantiranno inserimenti prospettici e qualitĂ  adeguate al contesto, fornendo le soluzioni di colore piĂą gradite);
  • uso ed informazioni fornite (gli oggetti sono stati concepiti per essere usati, ”vissuti” dai cittadini, sia come strutture per lo svago e la sosta, riferimenti e luogo di incontro, che come punti informativi sui servizi offerti dal Gruppo FSI ed eventualmente dall’Amministrazione locale e/o da diversi soggetti pubblico/privati).