FIUMICINO AEROPORTO - Nodi di scambio

Collegamenti pedonali fra la stazione ferroviaria e aereostazioni

2014, Roma, Italy

Location: Roma, Fiumicino Aereoporto, RM, Italy

Tipologia: Riqualificazione snodi di collegamento fra la stazione fs e aerostazioni

Anno: 2014

Cliente: RFI (proprietà), Maceg S.r.L. (committente)

Risultato: Progetto Realizzato

Importo complessivo dei lavori: 522.259.53 Euro

Architetto: Alessia Maggio PH.D.

Progettazione tecnica: Andrea Abatecola

Progetto Strutturale: Rating Srl Ferruccio Ceracchi Arch.

Team: A.Pallozzi, S.Simonelli

Il progetto di riqualifica architettonica dei nodi di scambio interni di collegamento dalle aree di parcheggio/ dalle stazioni ferroviarie, verso i terminal del aereoporto Fiumicino / Roma, fonda le basi nell’uso e la trasformazione della LUCE. La stessa si smaterializza attraverso le diverse densità e spessori materici per segnare il luogo dello scambio. Luogo dove il passaggio pedonale sarà momentanemanete arrestato dal segnale di luce e colore. Dal cambio materico e formale dato dalla composizione delle sculture aeree. Un invito alla contemplazione, non solo all’osservazione dei displey luminosi dove vengono riportate le informazioni utili al viaggiatore, ma alla riflessione artistica in un luogo solitamente Ibrido.

I nodi di scambio sono visti nel progetto come pause per poi riprendere il percorso verso il viaggio continuo, verso la meta; quindi essi segnano e filtrano il percorso stesso in un intento di dilatazione dello spazio architettonico. I controsoffitti sono realizzati come sculture o allestimenti interni. Sono reinterpretati come spazi al contempo divertenti. Mutevoli. Il cielo architettonico diviene materia sensibile e coorente, coesa con uno spazio dinamico in divenire.

L’intervento progettuale vede il suo realizzarsi nell’anno 2014, oggi rappresenta un riferimento per il viaggiatore che proviene da fuori (terminal stazione ferroviaria) o parcheggi aereoporti sia lunga sosta che breve; lo spazio è stato integrato con i pannelli luminosi pubblicitari ad oggi mantiene quelle volontà presenti in fase di progetto; come la Flessibilità e la capacità di adattamento dello spazio alle diverse modifiche successive legate alle necessità proprie dei luoghi di transito. Ampliando le capacità dello spazio di autogestersi e rendersi adattabile nel tempo.