BIENNALE ARCHITETTURA 2018 - TIME SPACE EXISTENCE

Extrusion of the threshold. No limit Architecture/Extensions and Variations

2018, Venice, Italy

Location: Venezia, VE, Italy

Tipologia: Allestimento mostra architettura Biennale Venezia

Anno: 2018

Risultato: Mostra personale

Architetto: Alessia Maggio

Sponsor: SE.GI. S.p.A., Maceg S.r.L., Fida S.r.L.

Tecnical support: Arteria Srl, Fida Srl, Ecosteel Srl, Maggio Relocation Srl

Photo: Ph. Roberto Galasso, Paolo Frullini

Graphic design: Silvia Marmiroli

Design team: AMAART Architects – Desenzano del Garda. L.Bertolini, S.Marmiroli

Short film production: AMAART Architects – Roma. A.Abatecola (chief architect), L.Bertolini, E.Purificato, A.Ricci, D.Taffi

Explore Room 11 Outbound Link: L’esposizione dell’Arch. Maggio alla Biennale Architettura 2018 di Venezia, è l’occasione perfetta per raccontare il percorso progettuale intrapreso dallo studio AMAART Architects nell’ambito di alcuni interventi di riqualifica delle stazioni ferroviarie di Roma. Ogni progetto è stato terreno fertile per affrontare e approfondire i temi architettonici usuali, come il rapporto con la città, la dimensione della luce, lo studio della materia, e individuare un linguaggio architettonico proprio dello studio AMAART.

 

Room 11 – Explore Palazzo Mora 2018

 

Come davanti ad un foglio bianco, abbiamo interpretato la parete Nord-Est di quella che abbiamo battezzato “ROOM11” Outbound Link. La scelta di questo spazio espositivo è stata fondamentale come incipit di un racconto architettonico, fotografico ed espressivo del nostro processo di design.

La finestra che affaccia su “Rio di Noale” è come se proiettasse all’interno della ROOM11 le facciate dei palazzi veneziani, che sembrano guardarci iniziando così un dialogo aperto tra interno ed esterno che si sviluppa sulla parete materica, raccontando quattro stazioni romane che hanno reinterpretato il rapporto con la città.

 

Esposizione Alessia MaggioParti velate e parti svelate, raccontano come i pesanti volumi della stazione di Valle Aurelia, siano diventati un susseguirsi di piccoli ambiti, che tramite il codice unico della materia, abbiano ritrovato una nuova armonia tra loro e con l’attività quotidiana dell’uomo.

 

Esposizione Alessia MaggioIn modo simile, si può leggere l’utilizzo della luce impiegata nella stazione di Gemelli. L’introversione della stazione è stata esaltata dai percorsi disegnati dalla luce che assegnano, ai diversi ambiti, una famigliarità che accoglie la persona.

 

Esposizione Alessia MaggioLa poetica dei volumi viene esaltata nella stazione di Vigna Clara, dove la purezza delle masse e della materia, dialogano apertamente con la cittĂ  e la sua storia.

 

Racconto in movimento

 

Le fotografie raccontano come l’architettura filtri le nozioni tecniche, artistiche e progettuali calandole su una dimensione cittadina sempre diversa e unica, con l’attenzione di chi vuole sperimentare un nuovo dialogo, proponendo al cittadino una nuova visione della sua città.

Questo lo si è ottenuto guardando con occhi nuovi una facciata trattata con l’accostamento di una nuova materia come per Valle Aurelia, o con la realizzazione di un nuovo edificio come nella stazione di Cesano.

I quadri permettono un “racconto in movimento” che si avvicina e si allontana dalla parete e dallo spettatore, proponendo un confronto continuo tra le varie stazioni e i temi architettonici.

Gli schizzi, il book che racconta i pensieri progettuali, i modelli e le istantanee che non hanno una disposizione ben precisa, raccontano la libertà e la mutevolezza che accompagnano il processo progettuale ricordandoci l’evoluzione e il continuo cambiamento che dovranno essere spunti di nuovi “racconti in movimento”.

 

Venezia, 26.05 – 25.11 2018
BIENNALE ARCHITETTURA 2018
16. Mostra Internazionale di Architettura

GAA Foundation – European Cultural Centre
www.europeanculturalcentre.eu Outbound Link

 

Event Location:
Palazzo Mora
Strada Nova 3659
Sestière Di Cannaregio
30121 Venezia (VE) Italia
www.palazzomora.org Outbound Link | Room 11 Outbound Link